VOYAGEUR EN CHAMBRE | KINNASAND, a palazzo Morando-2015-Milano mostra Rooms curata da Elle Decor Italia

progetto di MARCANTE – TESTA (UDA Architetti)

Elle Decor “Rooms”

ROOM KINNASAND

Il progetto è una  ricerca delle potenzialità di utilizzo del tessuto Kinnasand nella scala architettonica: il tessuto come elemento separatore di spazi, per fare esperienza delle sue qualità sensoriali, e il tessuto come diffusore di luce al fine di  “mettere in luce” i dettagli costruttivi che lo caratterizzano. Un gioco di spazi dentro gli spazi dove le trasparenze, i  tagli delle tende, l’andamento non lineare del binario di scorrimento , i rivestimenti dei fondali, e le “finestre” contenitive creano un ambiente contemporaneo e ricco di stimoli per gli usi inusuali del materiale tessile  di Kinnasand: un progetto “nordico” per la chiarezza di intenti ma allo stesso tempo ricco  di rimandi ai maestri dell’architettura italiana del ‘900, da Mollino -per l’uso dei tendaggi separatori di  spazi, e supporto per quadri e oggetti- ai fratelli Castiglioni per l’evidente omaggio alla loro lampada Teli, e ancora a Ponti e alle sue finestre attrezzate, in questo caso aperture verso “paesaggi tessili” quali  accenti dei decori Kinnasand, ma anche contenitori di oggetti come custodi della ns memoria.

Specifiche tecniche:

La stanza è foderata perimetralmente da pannelli rivestiti in tessuto KINNASAND ZIP, una struttura in legno dipinto nero di elementi verticali sostiene la mantovana (profili metallici a U con dietro led continuo) che nasconde la guida per i tendaggi Kinnasand Tampico tagliati a vivo con altezze variabili senza orli. Completano l’allestimento 3 lampade a sospensione (tessuti Kinnasand Tampico 0024-0030)  con piani di appoggio in lamiera forata e 3 contenitori a parete con mensole porta oggetti, specchio rosa e fondali in pannelli rivestiti con i tessuti Kinnasand Frazer-Scout-Imago.

A pavimento 2 tappeti, verificando con Kinnasand possibilità di adattarli allo spazio.

L’illuminazione, oltre al led continuo dietro tenda e le 3 sospensioni, dovrà essere integrata da 5-6 spot per accenti di luce.