IMARIKA

180 mq - 2018

Ristrutturazione e ampliamento di boutique a Milano

 

 

Lo studio di architettura Marcante-Testa firma il progetto di rinnovamento e ampliamento di Imarika, storica boutique di moda femminile a Milano nel quartiere di Porta Venezia.
Il progetto si focalizza sullo studio dello spazio e della sua valorizzazione attraverso alcuni elementi architettonici dalla precisa e chiara identità formale e funzionale.
Il negozio viene quindi suddiviso da una quinta angolare in legno rivestita in intonaco di argilla che articola le diverse aree espositive e diventa display (sia per le vetrine che per l’interno del negozio) per collocare scarpe, borse ed accessori, mentre una micro architettura, sempre rivestita in intonaco di argilla, ospita i camerini.
La dimensione orizzontale degli espositori trova un bilanciamento verticale attraverso l’utilizzo di un sistema a “puntoni” in tubo di rame con inserti in passamaneria che supportano le barre appenderie e accompagnano lo sguardo verso il soffitto disegnato. L’illuminazione tecnica dall’alto diventa quindi parte di un decoro in gesso che contraddistingue il soffitto come una sorta di tappeto capovolto.
La grande armadiatura in plexiglass così come i lampadari (su disegno dei progettisti) contribuiscono ad suggerire quella dimensione domestica che costituisce il medium tra il prodotto e il suo pubblico.
L’espressione formale e la ricerca sui materiali, dalle argille alla radica rosa (presente negli espositori esagonali e nel banco cassa) ma anche del laminato bianco lucido, del plexiglass e del rame unito alla passamaneria non modificano di fatto l’involucro architettonico, ma creano piuttosto un paesaggio architettonico che rimanda come approccio a quella straordinaria esperienza dei negozi Olivetti realizzati da Franco Albini, BBPR e altri tra gli anni 1930 e 1950.

Materiali e arredi su disegno:

Contractor opere edili, impianti, finiture: Ghibli Solutions

Progettazione Impianti: PGS Ingegneria

Esecuzione arredi su disegno: ODS 

Intonaci all’argilla: Matteo Brioni 

Illuminazione Tecnica: ERCO

Realizzazione lampade su disegno: Rossi Illuminazione

Pitture murali: Ressource

Tessuti: Kvadrat 

Passamanerie:  MV1843

 

—–
progetto di Andrea Marcante – Adelaide Testa

collaboratori: Alessia Castelli, Giada Mazzero, Aga Slusarczyk

fotografo: Carola Ripamonti