STUDIO NOTARILE | ufficio a Torino, Italia, 1300 mq – 2007

progetto di UDA Architetti

RISTRUTTURAZIONE DI UN UFFICIO IN UN EDIFICIO STORICO NEL CENTRO DI TORINO – ITALIA. MQ. 1300 – 2007

Team di progettazione: Andrea Marcante, Massimiliano Camoletto, Valter Camagna

Collaboratori: Shinobu Hashimoto, Adelaide Testa, Sara Fortin, Guya Chatrian

Fotografo: Alessandro Cane

—–

Progetto:

Il progetto prevede la realizzazione di spazi di rappresentanza quali reception/sale atti/sale attesa/zona caffetteria-cucina e alcune aree operative. Il linguaggio adottato tende, pur nella sua autonomia formale, ad un dialogo con la varietà di elementi architettonici e decorativi preesistenti risalenti ad epoche diverse, riportati alla luce grazie all’eliminazione di sovrastrutture posticce che ne occultavano l’esistenza.

Il disegno composto dalle doghe dei parquet dei primi anni del 900 suggerisce l’immagine formale delle sedute nella sala attesa, così come le composizioni geometriche “alveolari” sulle vetrate lungo il corridoio che, grazie anche agli specchi retrostanti, catturano l’immagine dell’osservatore in una dimensione astratta sospesa tra passato e presente. Nel “volume bagni” prospiciente la caffetteria si aggiunge nella decorazione “pseudotridimensionale” delle vetrate un effetto cinetico alludendo in qualche modo al movimento dei voltini sovrastanti coevi alla costruzione dell’edificio; così come nell’opera dell’artista Domenico Borrelli nell’ingresso che, se da un lato si rifà nelle immagini alla caduta degli angeli di Michelangelo, dall’altro suggerisce nella sua collocazione un proseguo e una “caduta” verticale della volta a stucco sovrastante. Uno “spirito del luogo” rivelato quindi attraverso un nuovo sistema di segni architettonici, interpretazione e manipolazione di elementi preesistenti. Decorazione che diventa per UdA materia con cui dividere lo spazio, illuminarlo, creare elementi d’arredo al fine di fare interagire la concretezza della dimensione lavorativa odierna con una dimensione architettonica più astratta dal carattere prettamente contemplativo.